Post aggiornato in data 26 Ott 2018

alternative_tor_navigazione_anonima

Tor Browser è di sicuro il portale per navigare nel DeepWeb e quindi nell’anonimato, più famoso al mondo, ma Tor non è più così sicuro per navigare come si poteva pensare qualche anno fa. 

Nel 2014 il servizio Tor stesso ad aver annunciato che alcune fonti anonime sono riuscite a tracciare e scoprire informazioni sugli utenti che utilizzano il servizio, tra cui gli indirizzi IP reali degli utenti.

Ovviamente questo porta alla domanda successiva, ossia quali sono altre valide alternative per entrare nel DeepWeb. Quindi qui di seguito vi illustrerò alcune alternative.

Tails

Si presenta come un Live-CD gratuita basata su Linux ( Debian ) che sfruttando l’utilizzo senza installazione, garantisce un anonimato unico e non tracciabile. I supporti possono essere USB, SD Card e anche CD/DVD. Essendo un sistema operativo, si avranno molte funzioni altre al singolo browser.

Essendo comunque una concezione molto “estrema” di anonimato, non verranno salvato dati e altre info sui supporti, quindi ad ogni avvio e come se fosse il primo.

Subgraph OS

Simile a Tails, questo progetto Canadese punta sulla usabilità del OS, fornendo numerosi tools al fine di agevolare e rendere il più friendly possibile l’esperienza di anonimato. Al suo interno troviamo un e-mail client criptato, un firewall e una criptazione dei dati sul disco.

Freepto

Proseguo con un’altra distribuzione Linux modificata e basata sempre sulla rete Tor. Il sistema nasce da una startup collettiva che vuole promuovere la conoscenza e la condivisione libera, senza censure. Freepto è già predisposto con un browser web, un editor di immagini, un client e-mail ed è estremamente facile da installare ed utilizzare.

I2P

I2P ( Impossibile to Possible ) è un programma che crea un layer peer-to-peer anonimo e distribuito sfruttando tool open source. Come ogni altro sistema P2P, il software che implementa questo layer di sicurezza viene chiamato I2P layerm mentre gli altri pc che usano I2P vengono chiamati i nodi I2P; proprio in modo analogo a Tor con i suoi nodi.

I2P è una vera alternativa al Tor Browser come lo conosciamo e non richiede nessuna conoscenza particolare, ma basterà semplicemente aprire il Browser e iniziare a navigare.

Freenet

Anche Freenet si presenta come un Browser simile a Tor e I2P ma comprende due layer di sicurezza: DarkNet e Opennet.

Grazie ad Opennet gli utenti potranno connettersi in modo arbitrario con altri utenti, mentre se usiamo Darknet gli utenti potranno solo connetterci con gli utenti con il quale si sono scambiati le Public Keys in precedenza.

Conclusioni

Quelle proposte sono le più valide alternative al più famose progetto Tor e come tali garantiscono un certo livello di anonimato. Di sicuro le “più sicure” sono quelle basate su distro linux in quanto si avviano su supporti esterni non lasciando tracce una volta terminato il tutto.

Se siete interessati all’argomento vi suggerisco li leggere anche:

Entrare e Navigare nel Deep Web, il web non segnalato dai normali motori di ricerca
Aspiranti Hacker? Il gruppo Anonymous ci spiega come