Post aggiornato in data 26 Ott 2018

bloccare_pagine_web_indesiderate

Dai siti pericoli a quelli per adulti, in questo articolo cercherò di spiegarvi come poter bloccare queste pagine web direttamente sui vostri dispositivi.

I passaggi che vi spiegherò sono suddivisi per tipologia di dispositivo sul quale andremo ad applicare il blocco. Quindi se avete un Pc, Mac, iPhone o iPad e smartphone Android potrete liberamente bloccare tutto quello che ritenete indesiderato.

Bloccare un sito su Windows

Andando su Start dovrete cercare e aprire Esegui e successivamente inserire il seguente percorso: C:/Windows/System32/drivers/etc e una volta al suo interno aprire il file Hosts con il blocco note di windows.

Si aprirà la parte di un testo, in cui dovrete cercare la linea 127.0.0.1 localhost oppure ::1 localhost. Posizionate il cursore alla fine dell’ultima linea e premete invio. Nel nuovo spazio creato inserite l’Url del sito o dei siti internet che desiderate bloccare aggiungendo il prefisso 127.0.0.1 (ad esempio 127.0.0.1 www.google.com). A questo punto salvate il file come un qualsiasi documento e attendete la fine dell’operazione.

In caso di problemi, vi rimando a questo mio video tutorial: Modificare il file Hosts di Windows senza essere Amministratori

Bloccare un sito su Mac

Anche su Mac come è possibile bloccare un sito web e per farlo dobbiamo andare nella cartella Utility delle applicazioni cliccate su Terminale.

Conviene prima di procedere, eseguire un backup dei dati per evitare che nel corso dell’operazione vadano persi documenti importanti.

Digitate la combinazione sudo /bin/cp /etc/hosts /etc/hosts-original e poi premete Invio. Vi verrà chiesto a questo punto di inserire una password, premete ancora Invio e inserite il codice sudo nano /etc/hosts e poi di nuovo la password. Nello spazio sottostante digitate l’Url dei siti che volete bloccare preceduti da  127.0.0.1 (ad esempio:  127.0.0.1 www.google.com).

Salvate il file appena modificato digitando Ctrl + o e avrete ottenuto il risultato desiderato.

Bloccare un sito su iPhone e iPad

restrizioni_siti_web_iphone_ipad

Dalla versione iOS 7 in poi è stata introdotta la possibilità di bloccare un sito direttamente dall’iDevice, e per farlo è veramente molto semplice.

Cliccate su Impostazioni del dispositivo, poi su Generali e scegliete la voce Restrizioni per abilitarle. Vi verrà richiesto di inserire una password, poi scorrete verso il basso e selezionate Siti web. A questo punto inserite l’URL del sito da bloccare e il blocco è attivo.

Bloccare un sito su Android

Per android dovrete in primis averlo sbloccato con i permessi di Root abilitati e poi si può installare Host Editor, una applicazione gratuita che consente di modificare il file hosts del dispositivo.

Una volta scaricata, avviate la app, premete il tasto “Menu” del cellulare e selezionare la voce “New entry” dal menu che compare in basso. Nella schermata che si apre, digitate 127.0.0.1 nel campo “IP address”, l’Url del sito da bloccare nel campo “Host entries” e infine cliccate sul pulsante “Save new host” che si trova in alto a sinistra per salvare i cambiamenti.

Se il vostro smartphone si riavvia automaticamente non preoccupatevi, perché è previsto da questa operazione.

NOTA: Per i permessi di Root, l’operazione per ottenerli sul vostro smartphone o tablet varia a seconda del modello, quindi vi consiglio di cercare su internet la procedura corretta specifica per le vostre esigenze.