Come realizzare un sito web con WordPress

Come realizzare un sito web con WordPress

Una guida completa per poter iniziare da soli a creare il proprio blog o sito web usando WordPress e Siteground, i migliori servizi per partire al meglio.

Quando si vuole creare un sito web, si cerca sempre di capire come procedere affidandosi ai mille tutorial presenti in rete che in molti casi non spiegano tutto il procedimento ma solo una parte. Per cercare di aiutare più persone possibili, ho voluto realizzare un tutorial dove spiego tutti gli step necessari per arrivare ad avere un prodotto finale funzionante e utile per iniziare ad avere una presenza sul web.

La struttura base che compone un sito è formata dal Dominio, Hosting e WordPress. Queste tre componente insieme permettono di poter avere un sito web esattamente come quelli che tutti i giorni visitate.

Video Tutorial

 

Step 1: Cercare ed Acquistare un Dominio

Il primo passaggio è quello di cercare e acquistare un dominio. Il dominio è quella parola che poi diventerà anche il nostro indirizzo web, che ci identificherà nella rete e permetterà di poter raggiungere il sito. Oltre ad avere una rilevanza in termini di funzionalità, diventa utile anche al fine del marketing, in quanto sarà il nome che userete per identificare la nostra attività, il brand e quello viene fatto.

I criteri da tenere in considerazione quando si deve acquistare un dominio sono:

  • Nome: cercate qualcosa che si avvicini alla vostra attività o a quello che andrete a fare. La miglior cosa è utilizzare il buon senso.
  • Estensione: ci sono molte estensioni, io vi consiglio di utilizzare il .com o il .it

I migliori portali che permettono di acquistare un dominio a prezzi competitivi e che offrono anche innumerevoli varianti del nome per aiutarvi nella scelta sono:

  • SiteGround: oltre ad offrire un eccellente servizio hosting permette anche di acquistare domini
  • GoDaddy
  • Gandi.net
  • Name
  • NameCheap
  • Ionos
  • Aruba
  • Register.it

Se cercando vi accorgete che quello che vi serve è già stato preso da altri, non scoraggiatevi, provate e riprovate. Meglio metterci più tempo all’inizio che poi mangiarsi le dita dopo.

Step 2: Acquistare lo spazio Hosting

Il sito andrà installato e ospitato sul una piattaforma capace di darvi lo spazio per creare e sviluppare il progetto, oltre ad una serie di tools e funzionalità per garantire prestazioni e sicurezza.

La mia scelta dopo innumerevoli test e confronti tra rapporto qualità/prezzo è caduta su SiteGround. Questo hosting è attualmente il migliore per l’uso con WordPress e garantisce di base una serie di funzioni che con altri competitor sono a pagamento. Per farvi un esempio, con SiteGround avrete incluso nel pacchetto base il protocollo SSL per l’HTTPS e il backup giornaliero. Sono due servizi che la maggior parte degli altri hosting fa pagare a parte.

Inoltre, SiteGround è in costante evoluzione con nuovi servizi, aggiornamenti di prestazioni e una assistenza tecnica sia via chat che telefonica di altissimo livello, con tempi di risposta brevissimi, cosa veramente rara quando si tratta di servizi internet.

Questo per sottolineare che è molto importante leggere cosa viene incluso nel pacchetto che acquistiamo. Molti hanno prezzi stracciati che fanno gola, ma sicuramente non avranno gli stessi vantaggi di SiteGround.

La scelta iniziale che vi consiglio di fare è StartUp, pacchetto base ricco di funzioni che vanno benissimo per avviare il sito web. In un secondo momento sarà sempre possibile fare un upgrade e acquistare il pacchetto più performante.

Step 3: Collegare il Dominio

Importante: Se avete acquisto il dominio direttamente su SiteGround, allora potete saltare questo passaggio e andare direttamente allo Step 4.

In questo passaggio bisogna andare a cambiare i DNS del dominio inserendo quelli che ci vengono forniti da SiteGround che sono:

ns1.siteground.net
ns2.siteground.net

I quali ci vengono forniti in qualsiasi caso durante la selezione “Dominio esistente” che potete leggere a seguire nello Step 4.

Nel mio caso ho usato un register che si chiama Dynadot.

Una volta individuati i nostri DNS, dovremo andare nelle impostazioni del nostro dominio e modificare i parametri pre-impostati dal portale su cui si trova con quelli forniti da SiteGround.

Una volta apportata la modifica dei valori DNS, dovrete attendere qualche ora prima che questa sia applicata e funzionante.

Step 4: Installare WordPress

A tal proposito SiteGround ha fatto un bel lavoro semplificando al massimo gli step e rendendo tutto molto semplice, veloce e fluido anche per i meno esperti.

Per installare WordPress possiamo utilizzare il wizard di installazione, pertanto entriamo in SiteGround ed entriamo nell’Area Cliente, e successivamente in Siti web per poi andare a cliccare sul pulsante Nuovo Sito.

Comparirà una nuova sezione in cui ci verrà richiesto di selezionare il nome di dominio che vogliamo usare per la nuova installazione WordPress. Cliccando su Nuovo dominio, potremo cercare e acquistare un dominio direttamente da SiteGround qualora ne avessimo bisogno, oppure, visto che ne abbiamo già uno, dovremo selezionare Dominio esistente.

Importante

Selezionando Dominio esistente, ci verranno fornite tutte le informazioni per poter puntare il dominio a SiteGround – vedi Step 3.

 

Proseguendo dovremo scegliere tra Crea un nuovo sito o Trasferisci un sito esistente. Nel nostro caso vogliamo creare un nuovo sito, quindi clicchiamo sulla prima opzione e poi sul bottone Seleziona.

Scegliamo WordPress e inseriamo i dettagli del login che vorremo utilizzare per poter accedere alla dashboard di WordPress. Una volta pronti, clicchiamo su Completa.

Tempo qualche secondo e abbiamo finito, WordPress è installato e siamo potenzialmente pronti ad andare avanti ad occuparci del nostro sito.

Step 4: Installazione del certificato SSL

In questo step di occuperemo di impostare alcuni parametri sul web hosting prima di installare WordPress. La cosa importante da fare per avere un sito sicuro e il linea con gli standard europei è quello di installare il certificato SSL che permette di avere il famoso l’https://. Questo protocollo permette di avere un sito più sicuro, affidabile sia in fase di navigazione che in caso di pagamenti online.

Per nostra somma gioia, SiteGround in automatico, appena viene creato un sito, va ad installare il certificato SSL per noi, evitandoci giri inutili tra menu e sottomenu. SiteGround emette un certificato SSL gratuito Let’s Encrypt per ogni sito creato sulla piattaforma. Il processo potrebbe prendere fino a 72 ore dopo che il dominio del sito è stato registrato e/o correttamente puntato.

E’ possibile controllare se l’SSL è stato installato con successo andando su: Site Tools > Sicurezza > Gestione SSL. In questa schermata possiamo verificare se il certificato ha lo status Attivo nella tabella Gestisci SSL.

Step 5: Accesso a WordPress

Una volta terminata l’installazione e verificato che tutto sia attivo, potremo finalmente accedere alla dashboard di WordPress.

Normalmente l’url per poter accedere alla dashboard di WordPress è: https://nomedelsito.it/wp-admin

Effettuato il login saremo dentro alla dashboard e prima di sbizzarrici con la parte grafica e con la scrittura di interessanti post, vi consiglio di soffermarci un attimo per impostare alcune voci.

In primis andiamo su Impostazioni ed entriamo in ogni singola voce le menu così da poter personalizzare ogni parametro.

Il passaggio successivo è quello d’installare dei plugin base che sono utili per l’utilizzo e la gestione del nostro sito web. Clicchiamo su Plugin e poi Aggiungi Nuovo

I plugin che vi consiglio d’installare sono legati al miglioramento dell’utilizzo generale di wordpress e delle prestazioni:

Classic Editor
Classic Editor
Price: Free
Contact Form 7
Contact Form 7
Developer: Takayuki Miyoshi
Price: Free
Yoast SEO
Yoast SEO
Developer: Team Yoast
Price: Free

Come ultimo step focalizziamoci sulla configurazione del plugin già presente ed installato che si chiama SG Optimizer. Questo plugin è un prodotto SiteGround ed è installato di default ed integra molte funzioni che hanno scopo di migliorare le performance del sito e di avere la massima compatibilità con il web hosting.

Ogni singola voce è spiegata ed è importante per rendere il sito più fluido. Prendetevi del tempo per leggere tutto e applicare le dovute scelte.

Ultima parte per completare la struttura base del sito è legata alla scelta del tema da utilizzare e che permetterà al vostro sito di avere un look più adatto alle vostre esigenze. Clicchiamo su Aspetto, Temi e poi Aggiungi nuovo tema.

Avremo la possibilità di scegliere tra numerosi temi gratuiti messi a disposizione da WordPress che potremo utilizzare per rendere il nostro sito unico.

Conclusioni

Seguendo il tutorial avrete una infarinatura base che vi permette di poter creare un sito web e di poter iniziare a produrre contenuti. Ci sono tantissime altre cose da prendere in considerazione e in base alle esigenze alle problematica si possono applicare soluzioni diverse.

Se riscontrate problemi o avete bisogno di un supporto, scrivetemi pure senza problemi cliccando QUI.

Related Posts