Post aggiornato in data 26 Ottobre 2018

WhatsApp è stato l’ultimo a sbarcare sul web, quindi è giunto il momento di fare un rapido confronto tra instant messenger da browser.

L’instant messager ha avuto un enorme successo dettato anche dall’evoluzione degli smartphone, e con tale progresso sono apparsi numerosi servizi che permettono di comunicare in questo modo.

Ho deciso di mettere a confronto alcune delle soluzioni più diffuse, ovvero Hangouts, Facebook Messenger, WhatsApp Web e Indoona.

Sulla parte interfaccia e funzionalità sarò breve dicendo che tutte permettono di poter scrivere, scambiare file e usare la parte voce e webcam per poter comunicare. Sono molto breve perchè ritengo che quello che conta veramente sono le performance, in quanto sono fondamentali per poter sfruttare al meglio il servizio.

Performance

Indoona si è rivelato il migliore del gruppo, con audio di qualità superiore alla media e una buona immagine. Ottima la stabilità: qualche scatto occasionale ma niente di insormontabile.

Facebook ha registrato buone performance, anche se purtroppo l’app per device mobili non supporta le videochiamate ma solo audio, ma da browser a browser si ottengono risultati quasi a livello di Indoona.

Hangouts è un paio di passi indietro, specialmente per quanto riguarda la qualità del video. Oltretutto, se non usate gli auricolari, sentirete tantissimo feedback della vostra voce, un difetto che vi renderà la conversazione molto faticosa da seguire.

Sintesi riassuntiva

PROCONTRO
Facebook
  • Vasto bacino di utenza
  • Buona qualità in chiamata
  • Interfaccia poco moderna
  • Videochiamate solo da browser a browser
Indoona
  • Condivisione di ogni tipo di file
  • Ottima qualità audio / video
  • Interfaccia Web razionale e produttiva
  • Scarsa diffusione
Hangouts
  • Facile aggiungere persone alle chiamate di gruppo
  • Integrata con i servizi Google
  • Scomodo condividere foto
  • Qualità audio/video inferiore ai concorrenti
WhatsApp
  • Invio di messaggi vocali
  • Ottima interfaccia, intuitiva e moderna
  • Niente chiamate, nemmeno solo audio
  • Connessione smartphone richiesta

Da tutto questo si capisce che: il servizio perfetto non esiste.

Almeno per ora un po’ tutti hanno qualche lacuna che penso verrà sistemata col tempo. Alcuni hanno una predisposizione e struttura più adatta a quella che vuole essere una vera chiamata vocale e/o vocale, ma non sempre con risultati ottimali, altri sono più concentrati sulla parte scrittura, ma con alcuni limiti.

La scelta va ponderata in base alle nostre esigenze e a quello che realmente dobbiamo andare a fare.