Consigli per correre con il caldo

Con la bella stagione e l’arrivo del caldo cambia l’umore e si è invogliati ad uscire, ma i più tenaci e amanti dello sport ne approfittano per andare a correre anche quando la temperatura è hot.

Ma partiamo dall’inizio e cerchiamo di capire come reagiste il corpo quando si fa attività fisica ad alte temperature. L’attività fisica svolta con temperature superiori ai 30°C mette a dura prova il corpo e il sistema cardiovascolare. Le alte temperature accrescono la temperatura corporea e si tende a sudare di più, la frequenza cardiaca aumenta e i vasi sanguigni si dilatano.

 

Per aiutare il corpo ad abituarsi alla temperatura e ridurre al minino lo stress fisico che poi ci porta ad avere un tempo di ricupero maggiore e un senso di spossatezza prolungato nel tempo, ci sono sono alcuni accorgimenti che possiamo utilizzare:

Abituare il corpo

Permetti al corpo di abituarsi alle nuove temperature evitando gli allenamenti ad alta intensità nelle giornate troppo calde. Bisogna aumentare gradualmente l’intensità degli allenamenti.

In questi casi, non bisogna fissarsi troppo sulla velocità o sulla distanza, ma è importante ascoltare il corpo, cercando di non strafare e considerando che il caldo può influire sulle performance.

Rallentare il ritmo

Con il caldo la frequenza cardiaca diventa più elevata, per questo quando si corre utilizzando un cardio frequenzimetro (sportwatch, smartwatch), bisogna tenere in considerazione che temperature più alte aumentano la frequenza cardiaca anche se si corre al solito ritmo. L’ideale è rallentare il ritmo per evitare che il battito salga alle stelle.

Evitare le ore più calde

Durante i mesi più caldi è necessario scegliere il momento della giornata giusto per allenarsi. Il consiglio è di fruttare la mattina presto o la sera tardi, che non solo sono i momenti più freschi ma c’è anche meno ozono nell’aria, il quale provoca irritazioni agli occhi e alle vie respiratorie.

Cambiare percorso

Con il caldo è meglio correre in un bosco o in un viale alberato per restare sempre all’ombra. Correre in città non è per niente semplice, l’asfalto assorbe il calore del sole, diventando rovente ed emanando una temperatura ben più alta di quella che potrebbe essere quella esterna. Una possibile alternativa è quella di  optare per una corsa sul tapis roulant magari con l’aria condizionata.

Outfit

L’outfit estivo è molto importante per far traspirare la pelle. Meglio indossare qualcosa di  non aderente con materiali traspiranti e di colore chiaro, in modo da riflettere la luce senza trattenere il calore. Considerando che l’attività media dura circa un’ora, è bene indossare anche un cappellino o una sciarpa leggera per proteggere la testa dal calore. Inoltre, l’abbigliamento in cotone non è molto consigliato, dal momento che assorbe il sudore ma non è traspirante.

Proteggere la pelle

Il sudore ha il compito di raffreddare il corpo attraverso la sudorazione così da rilasciare il calore presente nei vasi sanguigni. Proteggi sempre la pelle con la crema solare su tutte le parti esposte al sole e controlla sulla confezione ogni quanto riapplicarla. Meglio scegliere una crema resistente all’acqua, per via della sudorazione elevata.

Bere spesso

Spesso non ci si rende conto, ma anche senza fare attività sportiva il corpo va idratato, e a maggior ragione quando ci si allena è la quantità di liquidi persi diventa ingente.

Bisogna continuare a bere, in modo regolare per tutta la giornata, così da reintegrare la perdita di sali minerali e di tutte quelle sostanze che aiutano il nostro corpo a funzionare in modo efficiente. Se siete particolarmente affaticati, il consiglio è di utilizzare qualche integratore multi vitaminico ricco di sali minerali.

Non strafare

Se si presentano sintomi come: mal di testa, sete intensa, crampi muscolari o capogiri, meglio interrompere subito, mettersi all’ombra e bere. E’ il segnale che il corpo ha bisogno di fermarsi e di recuperare il prima possibile le energie.

Per non perderti notizie, nuovi articoli e video, segui la mia Pagina Facebook ed iscriviti al Canale YouTube. Puoi restare aggiornato anche attraverso il canale Telegram.