Post aggiornato in data 26 Ottobre 2018

disk_drill_3_recupero_dati_persi_mac

Più passano gli anni, e più ci rendiamo un po’ tutti conto che nel campo dell’informatica si sono fatti passi da gigante. Siamo passati dal floppy all’hard Disk, alle unità rimovibili con grandi spazi di archiviazione ed infine negli ultimi anni agli SSD.Quest’ultimi sono la definitiva soluzione a rotture di tipo meccanico, che accadevano nel momento in cui un Hard Disk di vecchio tipo smetteva di “far girare” la propria piastra o, saltava settori di scrittura. Pena, la perdita di dati.

E’ pur vero però, che grazie a questi nuovi strumenti informatici noi abbiamo la possibilità ora di salvare un gran numero di ricordi, di dati di lavoro e di tanti altri file che potrebbero sempre andar persi per colpa di un qualsiasi errore software o anche un banalissimo errore nostro di digitazione sulla tastiera.Quando ciò accade, abbiamo bisogno di un software rapido e “indolore” per le nostre tasche. I software gratuiti difficilmente sono risolutivi, grazie però a Disk Drill, il software di cui oggi vi parleremo, riuscirete con una cifra assolutamente abbordabile a risolvere i vostri problemi di recupero dati in maniera definitiva.

Oggi arrivato alla versione 3, Disk Drill è quasi infallibile nel recupero dati da una qualsiasi pen drive usb fino ad Hard disk di grandi dimensioni!

Grazie ad un interfaccia semplice, all’avvio troveremo subito le informazioni in merito ad ogni tipo di unità di archiviazione ed il loro relativo stato di salute.

Per il recupero dati vi basterà cliccare sulla omonimo tasto sito accanto alla periferica che ci interessa e inizierà il recupero dati. In pochi minuti noteremo che il software raggruppa i nostri file in 3 macro cartelle suddividendo i file “trovati” con quelli già “esistenti” nella pen drive e quindi visibili ed in fine quelli corrotti nella cartella “ricostruiti”.

Le possibilità di recupero di dati particolarmente danneggiati sono alte, tuttavia è possibile che il software recuperi anche file inutilizzabili.

In quel caso non c’è molto da fare in quanto quello stesso file ha subito un taglio netto probabilmente nel momento della scrittura e quindi non potremmo farci nulla. ne con Disk Drill, ne con nessun’altra software in commercio.

Funzioni Avanzate

Grazie a Disk Drill oltre alla classica funzione di recupero dati, è possibile monitorare il nostro Pc con la funzione S.M.A.R.T (Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology). Questa funzione si occupa di tenere sotto controllo stato di salute delle memorie di massa, avvertendo l’utente quando è il momento di sostituirle onde evitare la perdita di dati.

E’ possibile inoltre creare backup di sistema in formato DMG da poter ripristinare senza particolari problemi di compatibilità.

C’è da aggiungere che nella versione Enterprise è possibile addirittura avviare una procedura di esportazione dei dati forense.

Il suo scopo è quello di esaminare dispositivi digitali seguendo processi di analisi forense al fine di identificare, preservare, recuperare, analizzare e presentare fatti o opinioni riguardanti le informazioni raccolte.

(Maggiori info sull’informatica forense su Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Informatica_forense)

Conclusione

Dopo svariate simulazioni e non di recupero dati anche nel mio negozio posso affermare che ad oggi Disk Drill è tra i migliori software di recupero dati poiché è assolutamente leggero, veloce e affidabile.

Al costo di 79,00 € avrete una licenza PRO senza alcuna scadenza e sarete certi di poter recuperare qualsiasi dato perso.

Esiste anche la versione ENTERPRISE che vi darà tante altre funzionalità in più, consigliata a chiunque svolga un attività di tipo informatico.

Download

E’ possibile provare in versione grautita e successivamente acquistare Disk Drill  direttamente sul sito CleverFiles.