Post aggiornato in data 26 Ottobre 2018

Windows 10 ormai è una realtà presente in 190 paesi, che grazie alla possibilità d’installarlo come aggiornamento gratuito, si è diffuso in modo virale. Ma non sempre l’aggiornamento è possibile o viene riconosciuto, quindi saremo costretti a Forzare l’Aggiornamento a Windows 10.

Forzare l’aggiornamento vuol dire semplicemente che, se il nostro attuale Windows OS non viene riconosciuto come “aggiornabile” per svariati motivi, noi lo faremo partire manualmente.

I metodi per “obbligare” il nostro pc ad aggiornarsi sono i seguenti:

Aggiornamenti di Windows

Il metodo più diffuso è quello d’installare tutti, e ripeto tutti, gli aggiornamenti che il nostro pc ci proporrà. Per far questo dovremo andare su Windows Update e cliccare su Verifica Aggiornamenti.

Al termine di una breve scansione, verranno mostrati gli aggiornamenti disponibili e da installare. Una volta che questi saranno installati, cliccando sull’icona relativa all’aggiornamento di windows (icona che si trova in basso a destra vicino all’orologio), sarà possibile far partire l’update.

Tramite “Media Creation Tool”

Per chi vuole decidere in autonomia quando effettuare il download e l’installazione di Windows 10 è possibile seguire un’altra procedura.

Mediante l’utilizzo di programma Media Creation Tool, rilasciato dalla stessa Microsoft, possiamo effettuare il download e l’aggiornamento immediato del nostro dispositivo.

Basterà andare nella pagina dedicata, selezionare la versione da 32 o 64 bit e poi avviare il programma. A questo punto è sufficiente spuntare la voce “Aggiorna il PC ora” e partirà in download seguito poi dall’aggiornamento.

Tramite l’utilizzo dell’Immagine ISO di Windows 10 Home e Pro

L’ultimo metodo che vi propongo è forse quello più impegnativo ma che vi permetterà di poter installare Windows 10 Home o Pro sul vostro pc in modo completo e pulito.

In pratica si andrà a formattare il pc e ad installare tutto il Sistema Operativo da zero come nuovo, quindi consiglio di usare questa procedura a chi sa’ destreggiarsi tra file .iso, boot del bios e molto altro.

Recuperare il file ISO di Windows 10

Per prima cosa dovremo andare a recuperare l’immagine ISO di Windows 10 OS. Per farlo vi rimando a questi miei articoli:

Scaricare l’immagine disco di Windows 10 Home e Pro da Microsoft
Installare Windows 10 da Zero senza passare dall’aggiornamento ufficiale
Windows 10 RTM Education versioni x86 e x64
Windows 10 RTM Enterprise versioni x86 e x64
Windows 10 Home e Pro versioni x86 e x64

Creare una USB Avviabile da BIOS

Una volta scaricata l’immagine del OS che più vi interessa, dovrete renderla avviabile tramite USB o DVD. Vi consiglio di usare una chiavetta USB da almeno 8 GB.

Per farlo vi consiglio di leggervi questa guida dove viene spiegato come procedere usando un programma gratuito:

Avviare Windows da Pen Drive USB con Rufus

Attivare la versione di Windows 10 Installata

Ultimo passaggio, terminata l’installazione del Sistema Operativo, è di procedere con l’attivazione di quest’ultimo.

Per farlo ci vengono in soccorso due semplici programmini che troverete qui:

Attivare tutte le versioni di Windows e Office con KMSpico
Attivare tutte le versioni di Windows e Office con KMS Tools