Post aggiornato in data 26 Ottobre 2018

Mojave la nuova versione di macOS non è ancora ufficialmente uscita, ma se vogliamo portarci avanti e avere anche su Windows 10 alcune delle nuove funzioni, ora è possibile.

La nuova versione del sistema operativo per i mac porterà notevoli miglioramenti si in prestazioni che in funzioni, con l’introduzione di alcune funzionalità che potrebbero semplificare ulteriormente l’usabilità di questi pc.

Per i fedelissimi di Windows 10 o per chi semplicemente ha un pc e vuole utilizzare queste nuove features presenti su macOS Mojave, qui di seguito vi elenco alcuni modi per poter usufruire degli stessi vantaggi degli apple addicted.

Dark Mode

La possibilità di attivare la Dark Mode ormai è presente su quasi tutte le applicazioni e programmi di punta, quindi non poteva mancare su Windows 10. Per attivarla dobbiamo:

  • Cliccare col tasto destro del mouse sul desktop e selezionare Personalizza
  • Nella finestra che si apre cliccare la voce Colori presente sulla sinistra
  • Scorrere verso il basso e all’altezza della dicitura Scegli la modalità predefinita dell’app, selezionare Scuro.

Sfondi Dinamici

Questa funzione permette al sistema di cambiare sfondo e colori in base all’orario, più precisamente in base al giorno e alla notte. Questo serve per dare un maggior confort durante l’utilizzo del dispositivo in determinati orari.

  • Per prima cosa recuperate due immagini da usare (quelle ufficiali apple nel link sotto) e di queste create una seconda copia, così d’avere 2 file cad ed inserite il tutto in una cartella.
  • Adesso cliccate col tasto destro del mouse sul desktop e selezionare Personalizza
  • Nella finestra che si apre cliccare la voce Sfondo presente sulla sinistra
  • Nel menù a cascata sotto la voce Sfondo, selezionate Presentazione e cliccate su Sfoglia appena sotto, così da poter andare a selezionare la cartella dove avete salvato le 4 immagini
  • A questo punto cambiamo il tempo, quindi sotto alla voce Cambia immagine ogni, selezionate 6 ore
  • Se vi appare la voce allow slideshow on battery power/autorizza la presentazione quando si usa la batteria (la frase tradotta potrebbe essere simile), attivare la voce.
Download

Sfondi originali di macOS Mojave

Raggruppare le icone

L’immagine è molto più esplicativa di tante parole, ma questa funzione permette di raggruppare le icone presenti sul desktop in gruppo di appartenenza. Così potremo avere tutti i documenti vicini, i programmi, icone, ecc. In alcuni ambiti potrebbe essere molto interessante per avere un desktop più “pulito” e funzionale.

Per far questo, bisogna usare un programma di terze parti che si chiama Fences, il quale una volta installato renderà possibile questa funzione assente su Windows 10.

Quick Look

Una particolare funzione che permette di poter  vedere i contenuti delle cartelle semplicemente tenendo premuto il tasto del mouse sopra ad essere. In questo modo, potremo dare una “rapida occhiata” all’interno delle cartelle senza necessariamente aprirle una ad una.

Per far questo dovremo scaricare l’app Quick Look presente sullo store di Microsoft, e una volta installata potremo iniziare a sfruttare questa nuova funzione.

Metadati completi

Per poter vedere i metadati delle immagini su Windows 10, dovremo andare ad attivare la funzione a Riquadro dettagli nella cartelle Immagini. Basterà appunto andare all’interno della cartella, cliccare sulla voce Visualizza presente in alto sulla barra e a quel punto, selezionare la dicitura Riquadro dettagli.

Cosa sono i metadati? I metadati forniscono le informazioni chiave di ogni file,  così, se cerchi un’immagine specifica, puoi controllare all’istante il modello di fotocamera, l’apertura di diaframma, l’esposizione e molto altro.