Pin, Password, Impronta digitale, Face ID o Scansione dell’iride, qual è il migliore?

Pin, Password, Impronta digitale, Face ID o Scansione dell’iride, qual è il migliore?

Pin, Password, Impronta digitale, Face ID o Scansione dell’iride: qual è realmente il migliore metodo per proteggere i nostri dispositivi da minacce esterne?

Con l’avanzamento tecnologico e il maggior utilizzo che si fa dei nostri smartphone per le più svariate situazioni, come ad esempio i pagamenti, diventa sempre più difficile proteggere e proteggerci da hacker e possibili minacce sia virtuali che fisiche.

Nel corso del tempo sono stati introdotti nuovi metodi che ci aiutano a proteggerci, riducendo al minimo la possibilità di frodi o di perdita o furto di dati. Attualmente ci sono svariate soluzioni che in un modo o nell’altro sono disponibili in tutti gli smartphone in nostro possesso. Anche i modelli meno costosi dispongono di un qualche sistema di sicurezza che li protegge, ma quello che vogliamo fare oggi è capire qual è il migliore.

Pin

Il PIN è l’opzione di sicurezza più comune sulla maggior parte dei dispositivi, che combina caratteri numerici da quattro a sei cifre a seconda del sistema operativo del telefono. Molti utenti preferiscono una password PIN perché è breve e può essere inserita rapidamente utilizzando la tastiera.

Sblocco con PIN

Forse uno dei principali svantaggi dell’utilizzo dei PIN è che questi codici sono molto semplici e facili da ricordare. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle persone utilizza i codici PIN. Una ricerca sulla sicurezza dei Pin mostra che la maggior parte degli utenti sceglie pin che rappresentano una data, una matricola, un numero di telefono o cifre duplicate che non sono difficili da indovinare.

Vantaggi

  • Autenticazione breve e facile
  • Migliore esperienza utente

Svantaggi 

  • Si richiede di memorizzare i numeri
  • Se dimentichiamo il PIN, potrebbe essere difficile recuperarlo
  • Spesso prevedibile

Password

L’autenticazione basata su password è un’altra opzione comune per sbloccare il dispositivo. La password è più lunga del PIN e può contenere lettere, numeri e simboli. Ma come spesso capita, le persone spesso creano delle password abbastanza intuibili, che sono per lo più correlate alle informazioni personali. Inoltre, il 61% degli utenti utilizza la stessa password su più siti web, quindi una singola password duplicata può hackerare più account.

Sebbene molte persone pensino che le password siano più sicure dei PIN, aimè non è così. La difficoltà di inserire lunghe stringhe di caratteri numerici e alfabetici attraverso una piccola tastiera può portare a semplificare moltissimo la password. Ciò rende gli account vulnerabili ad attacchi di keylogger, attacchi a dizionario, attacchi di forza bruta e altro ancora.

Vantaggi

  • Più sicuro del PIN
  • Esperienza utente migliorata

Svantaggi 

  • Indovinabile
  • Più lunga da digitare per sbloccare
  • Anche il recupero della password può essere difficile

Impronta digitale

Riconoscimento dell’impronta digitale

Il riconoscimento delle impronte digitali è un metodo di autenticazione sicuro che fornisce un rapido accesso al dispositivo. Questo sensore mantiene in memoria le caratteristiche speciali dell’impronta digitale, come le linee e la forma. Le prestazioni del sensore dipendono dalla qualità e dalla sua posizione sul telefono. La qualità dipende anche dalla velocità e dalla precisione con cui il sensore legge il dito.

In termini di sicurezza, il sensore di impronte digitali è superiore ai metodi di autenticazione basati su PIN e password. L’hacking di uno scanner di impronte digitali non è facile e i recenti progressi nella tecnologia di scansione ne hanno migliorato la sicurezza.

Questa tecnologia non è ancora realmente al top e potrebbe essere in qualche modo imperfetta. Gli hacker hanno creato diversi modi per aggirare la sicurezza delle impronte digitali, comprese le impronte digitali false o residue che gli utenti lasciano sullo scanner. Ad esempio, alcuni anni fa, un hacker è riuscito a falsificare la sua impronta digitale utilizzando la foto delle mani di un ministro tedesco.

Un altro inconveniente di questo metodo di autenticazione è il problema del malfunzionamento. Graffi, segni di sporco, a volte inumidimento delle dita e segni di calore sullo schermo possono causare problemi al sensore e, in definitiva, errori di rilevamento.

Vantaggi

  • Metodo di autenticazione semplice e veloce
  • Più sicuro di PIN e password

Svantaggi

  • L’impronta digitale può essere replicata
  • Il sensore di impronte digitali potrebbe danneggiarsi
  • Problemi di rilevamento rispetto all’autenticazione basata su PIN e password

Riconoscimento facciale

Il riconoscimento facciale è stato rilasciato nella versione 4.0 di Android, che utilizzava la fotocamera anteriore del telefono per scattare una foto che veniva utilizzata come base per sbloccare il telefono.

Apple FaceID

I dispositivi Apple utilizzano una funzione di autenticazione simile chiamata Face ID, sebbene la tecnologia alla base funzioni in modo leggermente diverso. Face ID funziona con la scansione 3D del viso e rende il dispositivo più sicuro.

Uno dei problemi principali del riconoscimento facciale è che diverse condizioni di illuminazione e cambiamenti del viso, come l’invecchiamento, possono influire sulla leggibilità dello scanner.

Vantaggi

  • Sblocca rapidamente il dispositivo
  • Non c’è bisogno di memorizzare codici e password

Svantaggi

  • Effetti luce e alterazioni del viso possono causare problemi
  • L’angolo della telecamera e la distanza dalla telecamera possono influire sulla leggibilità
  • I sensori di riconoscimento facciale possono essere ingannati utilizzando foto o talvolta somiglianze familiari

Scansione dell’iride

Quando si utilizza il rilevamento dell’iride, il sensore scansiona le caratteristiche uniche degli occhi e le crittografa per la ricerca e la corrispondenza. Da notare come questo tipo è diverso dalla scansione della retina perché scansiona solo la superficie dell’occhio.

Il rilevamento dell’iride viene eseguito utilizzando una telecamera particolare che utilizza la luce a infrarossi per misurare le caratteristiche uniche dell’iride che sono invisibili all’occhio umano.

Il rilevamento dell’iride non richiede il contatto fisico con il sensore, il che rende l’hackeraggio più difficile rispetto ad altri metodi biometrici. Poiché utilizza la luce a infrarossi, gli scanner possono funzionare in qualsiasi situazione di illuminazione. Inoltre, l’iride non cambia con l’età, quindi il suo tasso di errore è inferiore rispetto al riconoscimento facciale.

Vantaggi

  • Più sicuro di altri metodi di autenticazione
  • Il tasso di errore è il più basso
  • Lo scanner dell’iride può funzionare in qualsiasi ambiente

Svantaggi

  • Gli scanner dell’iride sono più costosi di altri dispositivi biometrici
  • La distanza dallo scanner può influire sulla leggibilità
  • La scansione dell’occhio in una situazione particolare può causare problemi

Conclusioni

Grazie ai ladri e agli hacker, le aziende di smartphone hanno creato molti metodi di sicurezza che possiamo utilizzare sul telefono e altri dispositivi. Ognuno ha i suoi vantaggi e difetti, ma combinando più tipologie di protezione si riesce ad avere una maggior sicurezza.

La sicurezza biometrica come l’impronta digitale, il riconoscimento facciale e il rilevamento dell’iride hanno un alto livello di protezione e danno quella marcia in più, ma definire qual è il migliore dipende da vari fattori.

Attualmente gli smartphone tendono a combinare il riconoscimento facciale con una eventuale password e/o PIN aggiuntivo, così in caso di necessità è sempre possibile sbloccare il dispositivo. Bisogna sempre ricordarsi che proteggere lo smartphone è molto importante per via delle innumerevoli applicazioni presenti sopra che danno accesso a dati personali, home banking, profili e molto altro.

Related Posts