Qual è il momento migliore della giornata per andare a correre

Cerchiamo di capire se esiste un momento ideale in cui andare a correre e nel quale il nostro corpo benefici a pieno dell’allenamento e dello sforzo che stiamo facendo.

A volte quando corriamo ci sentiamo veloci e leggeri, altre volte invece ogni passo va trascinato e i nostri piedi e le nostre gambe sono pesanti. Dipende dal momento del giorno in cui andiamo a correre? Esiste poi un momento ideale in cui andare a correre e nel quale il nostro corpo benefici a pieno dell’allenamento?

Correre alla Mattina

Vantaggi

Una corsa la mattina è il modo migliore per iniziare la giornata. Correndo la mattina, si dà al corpo una dose sana di ossigeno e il metabolismo tende a far bruciare più calorie.

Un’alta dose di ossigeno facilita la respirazione, soprattutto in estate. Per questo è anche più semplice correre quando fa fresco rispetto a quando fa caldo.

Svantaggi

Fare una corsa di mattina può risultare più difficile. Appena ci si alza, le articolazioni potrebbero essere rigide, i muscoli tesi e poco flessibili e per questo potrebbe mancare il controllo e la coordinazione. Ecco perché sarebbe meglio fare un riscaldamento prima della corsa.

Importante

Al mattino è meglio evitare di fare un allenamento a intervalli. Il corpo non è pronto per subire uno stress così intenso e fare una buona performance. Il rischio di infortunarsi e di affaticarsi diventa più alto. Inoltre, quando dormiamo il corpo perde liquidi ed è quindi importante bere per avere sempre un livello normale di idratazione.

Prima o Dopo Pranzo

Vantaggi

L’ora di pranzo è il momento ideale per una corsa ad alta intensità. Il potenziale di una performance all’ora di pranzo è del 100%, quando il corpo non è troppo stanco dalle attività di tutto il giorno. Le riserve energetiche sono piuttosto cariche e si percepisce di meno lo sforzo fisico. Sono le condizioni ideali per un allenamento intenso e veloce.

Svantaggi

Correre dopo pranzo può essere molto faticoso. Il corpo ha bisogno di più tempo per digerire, anche in base a quello che si è mangiato a pranzo. Per evitare problemi di digestione durante un allenamento a intervalli intenso, meglio seguire questi consigli:

    • Aspettare circa 30 minuti dopo uno snack leggero prima della corsa.
    • Se si fa un pasto abbondante, aspettare un’ora e mezzo o due prima della corsa.
    • Se correre dopo pranzo non è possibile, meglio provare prima di pranzo, anche se in questo caso le energie potrebbero non essere sufficienti.

Corsa Serale

Vantaggi

Una corsa serale è il modo migliore per rilassarsi. Una corsa lunga e leggera può aiutare a scaricare un po’ di tensione. Visto che il corpo è in movimento da tutto il giorno, non è necessario fare  un riscaldamento. Inoltre, correre di sera può accelerare la combustione dei grassi.

Svantaggi

Una corsa serale potrebbe dare problemi ad addormentarsi. La corsa potrebbe ricaricare troppo il corpo e ritardare il momento in cui ci si addormenta.

Breve Riepilogo

Alla fine la domande è sempre resta ma la risposta è abbastanza semplice: bisogna scegliere in base ai propri obiettivi. Per ogni momento del giorno ci sono vantaggi e svantaggi diversi e si ottengono anche risultati diversi.

Quali sono gli obiettivi che ci siamo prefissati? Vogliamo dimagrire, rilassarci, aumentare la resistenza e la velocità? Possiamo riassumere il tutto in tre semplici riflessioni:

  1. Se si vuole mantenere il livello di performance alto, ci si può allenare in qualsiasi momento del giorno assicurandosi di fare un buon riscaldamento.
  2. Le corse a metà giornata sono ideali per allenarsi a intervalli e migliorare così le performance.
  3. Le corse serali sono perfette per chi vuole rilassarsi o durante una fase di recupero.

In parole molto semplici, possiamo dire che il momento migliore per andare a correre deve essere scelto quindi in base agli obiettivi e in base anche alle proprie energie.

Continua a seguirmi!