Post aggiornato in data 2 Dicembre 2018

adobe_zii_patcher_mac_osx

Adobe Zii Patcher è una piccola applicazione per Mac OSX che permette di “sbloccare” in modo semplice e veloce tutti i programmi che andrete a scaricare da Adobe Creative Cloud.

Con questa piccola patch potremo andare a sbloccare tutti i programmi della suite di Adobe Creative Cloud CC 2015, CC 2015.5, CC 2017, CC 2018 e CC 2019.

Adobe Zii 4 –  AGGIORNATO

Come consueto, ad ogni nuova versione di Adobe Creative Cloud ne consegue una di Adobe Zii. Con questa ultima versione è possibile curare tutti i programmi della suite CC 2019 oltre alle versioni precedenti.

Il funzionamento è il classico visto già in passato, infatti Adobe Zii 4 andrà a sostituire i file necessari per il funzionamento di tutti i programmi presenti in Adobe CC 2019.

Versioni Precedenti

Adobe Zii 3

Finalmente è uscita la versione definitiva della famosa cura Adobe Zii nella versione 3.0.4 che permette di essere utilizzata e di conseguenza è compatibile con i prodotti Adobe CC 2015, CC 2015.5, CC 2017 e CC 2018.

La cura nello specifico va a sostituire in automatico oppure nella variante manuale il file amtlib.framework in modo semplice e veloce. Se state utilizzando una versione di prova oppure una versione scaduta, questa dovrebbe tornare a funzionare, qualora non fosse così, dovrete tramite terminale utilizzare questi due comandi:

sudo killall ACCFinderSync "Core Sync" AdobeCRDaemon "Adobe Creative" AdobeIPCBroker node "Adobe Desktop Service" "Adobe Crash Reporter"
sudo rm -rf "/Library/Application Support/Adobe/SLCache/" "/Library/Application Support/Adobe/SLStore/" "/Library/Caches/."* "/private/tmp/zx"* "~/Library/Preferences/Adobe/."*

Istruzioni per Adobe Zii

  1. Installate qualsiasi applicazione di Adobe Creative Cloud nella versione di Prova
  2. Scaricate il file Adobe Zii Patcher e montate l’immagine .dmg
  3. Aprite il programmino Adobe Zii e avremo la possibilità di utilizzare due tipi di cure: Open Gatekeeper friendly e Manual install
  4. Scegliate quella che preferite, in genere si prova sempre con Gatekeeper e se non dovesse funzionare si passa all’altra soluzione.

Adobe Zii 2

Istruzioni per file “amtlib”

  1. Montare l’immagine del file scaricato e installare il programma
  2. Aprire il programma appena installato e successivamente chiuderlo completamente
  3. Sostituire il file “amtlib” che troverete nel percorso del programma installato (esempio): Applications/Adobe After Effects CC/Adobe After Effects CC.app/Contents/Frameworks con quello che avrete scaricato
  4. Quando avviate il programma non registratevi o non effettuate il login.

Soluzione alternativa

Grazie al vostro supporto, in particolare a Gabriele e Ludovica, abbiamo trovato una soluzione che a quanto pare sembra funzionare utilizzando la normale cura. In pratica basta rinominare la cartella del programma installato mettendo l’anno 2017, applicare la cura e successivamente rimettere 2018, per esempio nel caso di Photoshop:

  • Rinominare l’applicazione in “Adobe Photoshop CC 2017”
  • Applicare la cura tramite Adobe Zii
  • Aprite il programma, richiudetelo e rinominatelo come “Adobe Photoshop CC 2018”.

Download