Post aggiornato in data 30 Ottobre 2018

Non tutti sanno e di sicuro non si aspettano che l’80% delle persone acquista un prodotto in base al colore. Sembra una percentuale esagerata, ma queste sono le conseguenze della cosiddetta psicologia del colore.

La psicologia del colore afferma che il colore è una sensazione che viene recepita dal nostro cervello e che provoca determinati sentimenti ed emozioni, quindi nella grafica è fondamentale la scelta di un colore.

Se si analizzano i diversi marchi aziendali nel mondo dividendoli per il colore predominante del logo, si notano un sacco di cose in comune tra di essi.

La info-grafica subito sotto, spiega in modo chiaro e semplice come funziona e come vengono associati colori e sensazioni che si vogliono trasmettere.

Ad esempio il colore Rosso è uno dei colori più comuni nell’ambito delle aziende alimentari,  o il blu nei loghi istituzionali, il giallo nelle compagnie petrolifere e il grigio nelle aziende automobilistiche.

Il colore Rosso

Utilizzato dall’industria alimentare perché, in pratica, stuzzica l’appetito, non è infatti un caso che sia il colore aziendale di marchi come McDonald, Coca-Cola, Barilla ma anche di prodotti come Kinder e Nutella della Ferrero.

E’ colore che più di tutti stimola eccitamento e impulsività ed è infatti usato, ad esempio, in moltissime insegne di saldi nelle vetrine dei negozi.

E anche il colore del pericolo, infatti i cartelli stradali (su tutti quello di Stop) sono di colore rosso. Inoltre, rappresenta passione ed emozioni forti ed è per questo che viene usato anche per loghi di partiti politici ma per lo stesso motivo anche di gruppi musicali o eventi. Ed infine un’altra delle associazioni al rosso più forti nella nostra mente è quella del sangue.

Il colore Giallo

 La mente umana l’associa a qualcosa legato all’energia, infatti alcuni dei marchi petroliferi più famosi come Shell, Eni, Q8, Agip e IP usano il giallo.

Inoltre, rappresenta uno stimolo all’azione e all’attività mentale, favorisce la comunicazione e simboleggio ottimismo, positività e crescita e in questo caso abbiamo come esempi Nikon e National Geographic.

Il colore Arancione

In assoluto il colore della creatività, della fiducia e dell’energia mentale. È usato per loghi e marchi di bevande energetiche, società hi-tech o di consulenza, palestre, centri ricreativi ed è largamente usato anche nel settore dell’industria alimentare perché, al pari del rosso, stimola fortemente appetito e bisogno di consumo fisico.

Il colore Viola

Il colore viola trasmette sensazioni molto spirituali e interiori. La ricchezza di questo colore è strettamente legata alla sua regalità e profondità spirituale.

È anche un colore di eleganza ed è utilizzato da aziende nei settori dell’alta moda, dell’industria dei profumi e dell’igiene personale.

Il colore Rosa

Rappresenta femminilità, delicatezza e anche romanticismo. Il suo punto di forza è, però, anche il suo punto debole, ovvero l’associazione quasi stereotipata tra colore rosa, donna e mondo femminile in genere.

Il colore Blu

Questo colore suscita nell’uomo una quantità incredibile di emozioni. Basti pensare al senso di pacerilassatezza nel guardare un cielo terso o di calma e allo stesso tempo avventura nel guardare il mare quando è calmo.

Trasmette fiducia e calma, riduce lo stress e predispone ad un atteggiamento positivo e di lealtà.

Queste caratteristiche lo rendono sempre la prima scelta per loghi di istituzioni come Polizia e Carabinieri, di partiti politici ma anche di istituti bancari e assicurativi o di aziende finanziarie.

Il colore Verde

È per definizione il colore della natura e quindi di tutto ciò che è ecologico, che è bio “green” e trasmette rilassatezza e tranquillità  oltre a sensazioni positive e rassicuranti.

I loghi di molti prodotti tecnologici come Android, X-Box, Whatsapp, Acer che utilizzano questo colore per trasmettere voglia di crescere e intraprendenza.

Il colore Marrone

Il marrone è il colore della terra e della natura, un colore perfetto per tutto quello che è rustico come pub, panifici, cantine vinicole, bed and breakfast in campagna,  e per tutta l’industria legata al legno, al caffè e alla cioccolata.

Inoltre, rimane comunque un colore molto elegante e sofisticato e può essere utilizzato anche per trasmettere un’idea ben precisa di “vintage di qualità“.

Il colore Grigio

Colore neutro che esprime solidità, durevolezza e resistenza, tutte caratteristiche associate al metallo. Uno dei colori più utilizzati per marchi e loghi perché esprime calma, professionalità e autorità. Trova larghissime applicazioni nel mondo dell’industria automobilistica con Nissan, Peugeot, Audi, Toyota, Opel e numerose altre ma anche nella moda e in tutte quelle aziende che vogliono trasmettere le caratteristiche sopra elencate in modo non aggressivo, raffinato ed elegante.

Il colore Bianco

E’ considerato un non colore e solitamente viene abbinato al nero. E’ adatto a tutto quello che vuole essere minimalista e puro con un potenziale estetico di eleganza che tende praticamente all’infinito.

il colore Nero

Simbolo di eleganza e purezza delle forme per eccellenza può essere molto adatto (ad esempio abbinato a bianco, oro o argento) per prodotti e marchi legati all’industria della moda, dei profumi o dell’arte e del design.

Il multicolore

Due colori, se uniti, possono trasmettere emozioni e valori totalmente diversi da quei colori presi singolarmente. Si può ottenere un effetto di incredibile dinamicità che nessuno di quei colori sarebbe stato capace di ottenere da solo.

Infatti, nella scelta del mio logo, mi sono affidato a quest’ultima scelta cercando di dare dinamicità e impatto.