Scoprire dove ci si allena di più nel mondo con la Strava Global Heatmap

Gli atleti di tutto il mondo guardano la Global Heatmap di Strava per scoprire nuovi posti dove fare esercizio. Ecco quello che c’è da sapere e sui dati che riflette.

Strava, per chi ama lo sport non ha bisogno di molte presentazioni, ma per chi ancora non lo conoscesse, parliamo dell’applicazione nonchè passatemi la parola “social” per tutto coloro che praticano attività sportiva, qualsiasi essa sia. Oltre ad essere un tracker di attività sportive, ha praticamente integrato in qualsiasi dispositivo legato al mondo dello sport come: Garmin, Polar, Suunto, Apple Watch, ecc e questa sua forza, gli permette di poter accumulare una quantità smisurata di dati sul tracciamento.

Se vi fa piacere, potete seguirmi su Strava: https://www.strava.com/athletes/gerardopandolfi

Per fare un pò di chiarezza, provo a spiegare meglio la situazione. La Mappa di calore (in inglese heatmap) è una rappresentazione grafica dei dati dove i singoli valori contenuti in una matrice sono rappresentati da colori.

Le heatmap vengono usate spesso per rappresentare i comportamenti degli utenti in relazione ad un servizio. In questo caso, la heatmap di Strava rappresenta con colori più vivi quante volte è stato usato un percorso. Più volte sarà usato quel percorso, maggiore sarà l’intensità di colore di quel percorso sulla mappa. Inoltre, la heatmap mostra il ‘calore’ complessivo generato e reso pubblico negli ultimi due anni.

Visualizza la mappa

Strava Global Heatmap

Ambito Militare

Il fenomeno heatmap di Strava a creato molte beghe in ambito militare. Come potete ben immaginare, il problema della heatmap di Strava non è tanto condividere la posizione delle basi in quanto queste sono già note, ma è invece mostrare le abitudini e i percorsi dei militari in queste zone, e quindi esporli a possibili attacchi ben mirati. Nel 2017 il DoD (US Deparment of Defence) ha sostenuto l’uso di applicazioni e braccialetti fitness all’interno di un programma per incentivare l’attività fisica tra le truppe.

Il Pentagono – Dipartimento della difesa degli Stati Uniti d’America.

Nonostante sui dispositivi governativi sia stato vietato l’uso di applicazioni per tracciare la propria posizione come Foursquare, ora si trova a dover gestire un diverso problema emerso con la heatmap di Strava, legato non tanto alla posizione di un singolo individuo, ma alle abitudini dei propri militari in aree strategicamente importanti. Il problema con queste applicazioni è che spesso non dedichiamo abbastanza tempo alle impostazioni di condivisione delle informazioni dei dati e sulla nostra privacy.

Disattivare il tracciamento di Strava Heatmap

Strava ha introdotto numerose funzioni per quanto riguarda la tutela della privacy e tra queste abbiamo due voci molto interessanti che voglio condividere.

Se non vogliamo più condividere i nostri tracciati e contribuire ad arricchire la mappa di Strava, allora possiamo disattivare manualmente l’opzione. Per farlo è molto semplice, basta andare su strava.com/settings/privacy e da qui all’altezza della voce Metro e heatmap togliere la spunta da “Includi le tue attività in Metro e nell’heatmap“.

Aumentare la privacy con le Zone di Privacy

La porzione della tua attività che inizia o si interrompe all’interno della Zona di privacy rimarrà nascosta agli altri atleti Strava che visualizzeranno la tua attività. Questa porzione dell’attività sarà visibile a te ma non agli altri.

Inserendo un indirizzo, questo verrà nascosto in ogni attività passata o futura che inizia o termina nelle vicinanze. Non apparirà in classifica per nessun segmento che inizierà o terminerà nella tua zona di privacy. Inoltre, Strava sottolinea che (riporto i dati dal sito ufficiale):

  • Se durante un’attività ti fermi dentro a una zona di privacy oppure la attraversi, questa porzione non sarà nascosta.
  • La zona di privacy, nuova o rigenerata, sarà applicata automaticamente a tutte le attività passate e future.
  • Nei luoghi in cui non esiste un indirizzo stradale, possono essere usate le coordinate di lat/long.
  • Per ogni attività è possibile applicare solo una Zona di privacy al punto in cui l’attività inizia o termina. Pertanto, se hai indicato più zone di privacy che si sovrappongono, a ciascun punto di inizio o termine ne verrà applicata una soltanto.
  • Se un altro atleta, anche tra i tuoi follower, inizia la sua attività da un punto all’interno di una tua Zona di privacy, nella sua attività la porzione che ha avuto inizio dentro la tua zona non sarà nascosta.
  • Tu non comparirai in nessuna delle classifiche dei segmenti che iniziano/terminano all’interno della tua Zona di privacy e su questi segmenti non potrai conquistare alcun titolo di QOM/KOM/Local Legend o nessun RP. Rimuovendo la Zona di privacy, riattiverai l’abbinamento dei segmenti ed eventuali QOM/KOM/Local Legend o RP ad essi associati.
  • Nella condivisione dei contenuti, per esempio su Facebook o altri social network, le Zone di privacy verranno mantenute.
Creare una Zona di privacy

  1. Da web vai alla pagina delle Impostazioni passando il cursore sull’immagine del tuo profilo in alto a destra e selezionando “Impostazioni”.
    1. Fai clic sulla scheda Controlli per la privacy sul lato sinistro della pagina.
    2. Nella casella di testo inserisci l’indirizzo o le coordinate GPS della tua abitazione o del tuo ufficio per nasconderli dalle mappe dell’attività, seleziona il raggio dell’area di privacy e fai clic su “Crea zona di privacy”.
  2. Sull’app per il cellulare , seleziona “Profilo” > “Impostazioni” (icona dell’ingranaggio nell’angolo in alto a destra) > “Controlli per la privacy”. Scorri in basso per selezionare l’opzione “Zone di privacy”.
    1. Seleziona il pulsante “Aggiungi” nell’angolo in alto a destra.
    2. Inserisci un indirizzo, seleziona l’ampiezza del raggio dell’area di privacy e poi premi “Salva”.

\n',anAlternativeClone:"2",anAlternativeProperties:"",anOptionModalShowAfter:0,anPageMD5:"",anSiteID:0,modalHTML:'
\n

\n

\n

PER FAVORE DISATTIVA IL TUO ADBLOCK

\n

GRAZIE PER LA COMPRENSIONE

\n
*** DOPO AVER DISATTIVATO ADBLOCK, RICARICA IL SITO PER CONTINUARE ***
\n

\n
\n'}