Sudare di più durante l’allenamento serve ad ottenere risultati migliori?

Sudare tanto durante un allenamento è sinonimo di allenamento duro ed intenso? Non è proprio così e cerchiamo di capire come funziona.

Quante volte vediamo persone completamente fradice di sudore dopo un allenamento e la prima cosa che pensiamo è: ma quanto si è allenato! E’ quasi un pensiero incondizionato ma la realtà è ben lontana da quanto accade al nostro corpo.

Partiamo dai fondamentali, cos’è il sudore

E’ costituito principalmente da acqua e sale ed avere un livello di idratazione sufficiente è fondamentale affinchè il corpo abbia la possibilità di raffreddarsi. Se i livelli di idratazione sono bassi, il corpo non sarà in grado di raffreddarsi e di regolare la temperatura, Altrettanto, se dopo l’allenamento non si reintegrano i liquidi persi con la sudorazione, potrebbe verificarsi un innalzamento della temperatura corporea e anche uno stato di idratazione scarsa.

In caso di disidratazione, la miglior soluzione per reintegrare i liquidi persi è quella di bere acqua e bevande ricche di elettroliti, un esempio: acqua e sale (preferibilmente quello dell’Himalaya).

Più sudore significa miglior allenamento

La risposta è “Ni”, in quanto la quantità di sudore che si produce dipende dall’età, dal peso, dal sesso, dal livello di attività fisica, dove si vive e anche dalla genetica.

Quello che non tutti sanno è che una persona ben allenata, inizierà a sudare prima di una persona che lo è meno perché il corpo è già preparato e abituato a sudare per raffreddare il corpo.

I fattori che entrano in gioco sono molti, se dovessimo fare una stima generale, una persona sovrappeso sicuramente suderà prima e di più di una persona magra, perchè vi è una massa grassa che inizia a bruciare. Allo stesso tempo il tipo di attività incide molto: correre genera più calore di sollevare i pesi.

Gestire il sudore

#1 Bere

Molte persone sono disidratate e non lo sanno. Assicurati di bere a sufficienza e in modo frequente, non serve bere 2 litri di acqua consecutivamente, ma un po’ per volta. Per aiutarvi a sapere il vostro apporto di acqua giornaliero, possiamo fare un semplice calcolo:

30ml x kg di peso corporeo = ml al giorno

Ricordatevi sempre che l’apporto giornaliero dipende dalle tue necessità e dal tuo stile di vita e può variare dai 25 ai 40 ml per Kg di peso corporeo.

#2 Lavarsi

Quasi una ovvietà, ma togliere le impurità dal corpo permette di far respirare la pelle. Se possibile lava via il trucco e qualsiasi lozione applicata durante il giorno che potrebbero bloccare i pori e quindi impedire la traspirazione.

#3 Outfit

La cosa più importante è scegliere vestiti fatti con materiali traspiranti. L’ideale sono il cotone e tutti quei tessuti tecnici studiati e concepiti per garantire la massima areazione. Evitate indumenti plasticosi e ricchi di stampe e immagini, queste vanno a limitare la qualità di traspirazione del cotone.

Per la parte bassa del corpo, utilizzate pantaloncini comodi e anche in questo caso di cotone (se possibile). Le calze sono anche loro una parte importante che spesso viene sottovalutata, ma i piedi e le gambe sono il motore che muovono il nostro corpo.

Sudorazione eccessiva

Se credi di sudare eccessivamente, il consiglio è quello di consultare il medico perchè potrebbe trattarsi di iperidrosi. Le persone che ne soffrono sudano anche pur non avendo fatto nessuna attività fisica. Qualora il problema fosse questo, non c’è motivo di vergognarsene perché circa il 5% della popolazione mondiale ne soffre.

Per non perderti notizie, nuovi articoli e video, segui la mia Pagina Facebook ed iscriviti al Canale YouTube. Puoi restare aggiornato anche attraverso il canale Telegram.