Post aggiornato in data 26 Ott 2018

Quante volte vi sarà capitato di girare per casa, specialmente chi ha appartamenti grandi, e ritrovarsi ad avere uno scarso segnale WiFi o addirittura assente in alcune zone? In questo caso, l’unica soluzione è Trovare i Punti Morti del nostro segnale WiFi con NetSpot.

Spesso si ricorre ad alcuni strumenti di ultima generazione che consentono di estendere la portata del segnale collegandosi alla rete elettrica fungendo da hotspot multipiano. Tuttavia questa ulteriore spesa potrebbe non essere necessaria se ci si attiene ad alcuni accorgimenti.

Grazie a NetSpot potremo ottenere informazioni che ci consentono di ottenere un quadro generale dei parametri della nostra rete che viene ulteriormente ampliato selezionando il tab Survey al posto di Discover (settato di default in primo piano).

Dopo aver ottenuto le informazioni a noi necessarie attraverso Discover sarà possibile mappare la nostra area WiFi con delle zone colore che ne identificano intensità e potenza sul tab Survey posto alla sua destra.

Il programma è disponibile principalmente per Mac OSX ed è in fase di sviluppo per Windows OS.

La versione gratuita di Netspot consente di mappare un appartamento mentre per poter ottenere una mappatura completa occorre un abbonamento PRO al costo di $149 (per 50 zone) per arrivare poi ai $499 (per zone illimitate) della versione estesa con caratteristiche avanzate aggiuntive per i piani d’impresa. Ma per fortuna la versione gratuita è comunque più che sufficiente per le nostre esigenze.

Download

Mac OS: NetSpot.dmg

Windows OS: Richiesta NetSpot