Tutti i termini tecnici che devi sapere sugli Wearable

Per poter acquistare un dispositivo indossabile o wearable che rispecchi le proprie esigente, bisogna conoscere tutti i termini tecnici che si possono trovare.

Che sia un indossabile nato per lo sport o uno più incline a funzioni smart, è sempre opportuno verificare le caratteristiche tecniche di questo. Per cercare di fare chiarezza ho stilato una lista di quelle che sono le terminologie che spesso si trovano e che vengono citate nelle recensioni e video recensioni, così da permettere a tutti di capire meglio quelle che viene descritto.

#A

Accelerometro

Un sensore che misura l’accelerazione/forza-g, usato nei pedometri, telefoni e fitness tracker per contare con maggiore precisione i passi. Alcuni tracker tramite algoritmi che usano l’altezza, peso ed età possono stimare le calorie bruciate.

Altimetro

L’altimetro misura l’altitudine in cui ci si trova. Un sensore utile per chi ama le escursioni in montagna e ha bisogno di avere sotto sotto controllo l’altezza a cui si trova.

Fibrillazione atriale

Questa è una condizione fisica dove il battito cardiaco è irregolare o tremante. Segnali irregolari influenzano il battito cardiaco naturale del cuore, che può portare a un accumulo di sangue nel cuore, che a sua volta può portare a coaguli aumentando il rischio di infarto e ictus.

#B

Bioimpedenza

Si riferisce alla misurazione della composizione corporea e del contenuto di acqua nel corpo. La bioimpedenza viene utilizzata per misurare la massa muscolare rispetto al grasso.

bpm

 

I bpm sono i battiti al minuto del cuore. Questa misurazione permette di sapere quanti pulsazioni si hanno in un lasso di tempo specifico di 60 secondi con il quale è possibile stabile quanto sforzo facciamo, se ci sono anomalie e molto altro.

#C

Cadenza

Sono i passi al minuto durante la corsa e per la sua misurazione vengono presi in considerazione determinati fattori come: altezza, peso, lunghezza del passo e velocità. Il numero magico per i professionisti è 180, il tuo probabilmente sarà sui 160-170. Nel ciclismo prende il nome di pedalata.

ECG

ECG è la sigla che identifica l’elettrocardiogramma ed è in grado di dare una misurazione nettamente più precisa e accurata dello stato del vostro cuore. Attualmente l’unico wearable che dispone di questa funzione è l’Apple Watch 4.

#F

Frequenza cardiaca

Vedi: Monitoraggio ottico della frequenza cardiaca.

#G

Risposta galvanica della pelle (GSR)

Un sistema in grado di valutare lo stress corporeo sfruttando un sensore che riesce a captare la resistenza che hanno le ghiandole sudoripare della pelle e che generano il sudore.

Controllo del glucosio

Come dice il nome stesso è un sensore in grado di poter leggere la quantità di zuccheri presenti nel sangue. Utile per chi ha il diabete e ha bisogno di tenere sotto controllo questi parametri.

GPS

Global Positioning System e serve per determinare la posizione sulla superficie terrestre fino a uno scarto di un paio di metri.

#I

IPXX

E’ la misurazione ufficiale che determina l’impermeabilità e la resistenza alla polvere di un dispositivo. Il primo numero fa riferimento alla polvere, il secondo all’acqua e maggiore è il valore e meglio è (X5 farà per uso occasionale, X8 per i nuotatori). I più famosi sono IP67 e IP68 che vengono spessi citati nel comparto smartphone.

#N

NFC

Near Field Communication è una tecnologia esiste da molto tempo ed è finalmente decollata grazie a servizi come Apple Pay e Google Pay. Una volta acceso, è necessario un semplice tocco per accoppiare i dispositivi o trasferire informazioni.

#O

Monitoraggio ottico della frequenza cardiaca

Un modo per misurare il polso utilizzando i LED che analizzano la velocità del flusso sanguigno attraverso i capillari. Non è richiesta alcuna fascia toracica (anche se queste sono ancora più precise). Per maggiori informazioni: CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO DEI FITNESS BAND, SMARTWATCH E SPORTWATCH

#S

SWOLF

Sistema di misurazione del punteggio utilizzato dai nuotatori e presente in alcuni orologi Garmin. I valori considerati sono: il tuo tempo sul giro in rapporto al numero di colpi effettuati. Più il numero è basso e il risultato ottenuto sarà migliore. Per fare un esempio: 100mt con 20000 bracciate è un risultato peggiore di fare 100mt con 50 bracciate.

#V

VO2 max

VO2 max misura il volume di ossigeno che si consuma quando si esercita alla massima capacità. Ma mano che ti alleni e che il tuo corpo riesce meglio a gestire l’ossigeno nel corpo, i valori mostrati andranno sempre a migliorare.

#Z

Zone di allenamento con la frequenza cardiaca

L’allenamento a Zone è un tipo di attività e misurazione che consiste nel mantenere una certa soglia di battito cardiaco al fine di avere la massima resa in base al proprio obbiettivo. Per fare un esempio: per bruciare grassi non serve che il nostro cuore abbia battiti elevati, ma questi devono essere dentro un certo range calcolato in base alla percentuale del valore massimo.

Per determinare la frequenza cardiaca massima, sottrai la tua età a 220 o 226 a seconda del sesso. Se sei una donna di 40 anni, la frequenza cardiaca massima sarà di 186 battiti al minuto (226 – 40 = 186). Se sei un uomo di 50 anni, la frequenza cardiaca massima sarebbe di 170 battiti al minuto (220 – 50 = 170).

Una volta che abbiamo calcolato il valore massimo, per bruciare i grassi bisogna considerare una frequenza che oscilla tra il 60 e il 70%.

Per non perderti notizie, nuovi articoli e video, segui la mia Pagina Facebook ed iscriviti al Canale YouTube. Puoi restare aggiornato anche attraverso il canale Telegram.